Crea sito

I TERREMOTI: E SE FOSSE RAGIONEVOLMENTE POSSIBILE PREVEDERLI?

1

Achille Kiki Pennellatore noto meteorologo ligure in una nota scritta nella sua pagina Facebook chiede se è possibile prevedere i terremoti.

Ecco cosa scrive:
In questi due ultimi giorni si sono sentite molte versioni e pareri sulle eventuali previsioni dei terremoti, almeno quelli di notevole Magnitudo, non certo le piccole scosse che liberano energia a piccole rate, di tanto in tanto, invece che in un’unica e distruttiva scossa.
Secondo me, vi sono almeno alcuni segnali che dovrebbero essere presi in considerazione per un eventuale terremoto. Invito i Dottori Geologi a non infierire su quanto ho scritto, poiché per loro, questo argomento è tabù.
Sappiamo che il sottosuolo, prima di un terremoto sprigiona gas, uno fra tutti, il Radon, gas nobile e radioattivo, che può essere rilevato con apposita strumentazione esistente.

Poi, le rocce, in particolare quelle con molto quarzo all’interno (e altri materiali cristallini), producono energia piezoelettrica se compresse, quello che accade prima di un sisma. In pratica e il principio delle puntine di zaffiro o al quarzo dei vecchi (e anche attuali) giradischi. La puntina è sensibile alle anse e allargamenti del solco di un disco in vinile e a seconda della ristrettezza o larghezza del solco stesso si comprime o si allarga e produce elettricità variabile che poi è trasformata in suono, quello che noi sentiamo tramite gli amplificatori e altoparlanti dell’impianto.
E’ stato riscontrato che in precedenza di un forte sisma, le acque dei pozzi di una certa profondità, diventa meno limpida, direi proprio torbida. Probabilmente a causa dei gas, fra cui il Radon, di cui ho parlato prima, che rendono l’acqua così torbida.
Non vanno dimenticati i comportamenti degli animali, anche giorni prima di un forte sisma. Essi manifestano comportamenti strani, salgono o scendono dai tavoli, vogliono uscire all’aperto o al contrario entrare in casa o nella stalla, gli uccelli volano disordinatamente, i pesci saltano in branco spesso fuori dall’acqua, i cani abbaiano senza motivo, i gatti sono molto nervosi e altri segnali che di rado manifestano (vedere il bel libro “I precursori dei terremoti”).
In ultimo, si sa che il suolo prima di un forte sisma si alza, di pochi mm o cm, e questo potrebbe essere rilevato con precisione da un satellite geostazionario.
Secondo me, se si costruisce una rete di pozzi abbastanza profondi, a distanza di 50 km uno dall’altro, a esempio come per le Stazioni Meteo dislocate sul territorio, a ogni osservazione meteo si aggiunge un’osservazione della limpidezza dell’acqua per la presenza o meno di gas sprigionati dal suolo. Poi, una misurazione dell’elettricità delle rocce (dove ci sono ovviamente). Inoltre, le annotazioni del comportamento anomalo degli animali osservate o comunicate dai proprietari, si potrebbe forse tentare una previsione per una relativamente e ragionevolmente ristretta zona. Sarebbe impossibile dare un orario al fenomeno, una precisa localizzazione, a esempio un singolo paese o città, ma almeno indicare una provincia o poco di più anche con un giorno o due di anticipo.
L’errore che commise nel 2009 il tecnico Giuliani con il terremoto di L’Aquila fu quello di individuare con esattezza Sulmona come epicentro, mentre poi il sisma si verificò relativamente vicino, a L’Aquila, e questo lo fece passare dalla parte del torto. Se invece avesse detto che il sisma avrebbe potuto colpire l’Abruzzo o, meglio, la provincia Aquilana, a quest’ora sarebbe un eroe.
Far evacuare una regione sarebbe complicato, ma una provincia, no. Secondo me, lo so che ci vorrebbero dei soldi per costruire questa rete di rilevamento sismico, ma alla fine il gioco varrebbe la candela, anche solo per salvare qualche vita umana. Se ne sprecano tanti di soldi; in questo modo sarebbero ben spesi.
Achille Pennellatore, Ormeggiatore di Portosole, con incarico alla privata Stazione Meteo.
lo conosciamo bene e condividiamo il suo pensiero..da non sottovalutare..!!

Facebook Comments

evidenziatoredelweb

Sono un blogger e non un giornalista...!! BLOGGER, altruista, gentile estroverso e contro ogni forma di male verso i deboli. amo la natura, gli animali e sono contro il nucleare... dimenticavo.."mi piacciono le belle donne" sono sincero perlomeno..

Ti potrebbe interessare anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.