Crea sito

No all’ora di caccia a scuola! Cosa ne pensi..?

No all’ora di caccia a scuola!

Firma con noi la petizione.
In provincia di Brescia i cacciatori entrano nelle scuole elementari con fucili e prede impagliate per insegnare ai bambini la caccia. Patrizia chiede che si fermi tutto questo e che si tutelino bambini e ragazzi minorenni: la caccia non è un videogame da portare tra i banchi di scuola.

Petizione diretta a Roberta Morelli Assessore Pubblica Istruzione Provincia di Brescia, Franco Bonesso Assessore Pubblica Istruzione Provincia di Treviso, Elena Donazzan, Ministero della Pubblica Istruzione.
Al Ministro della Pubblica Istruzione

Agli Assessori Regionali e Provinciali di questo Paese

chiedo di non autorizzare, nè promuovere, incontri sul tema della caccia nelle scuole. Qualsiasi alone di ‘nobiltà’ possa venire assegnato a questa ‘pratica’ è solo un’iniziativa ipocrita. Perchè gli interlocutori sono menti plasmabili e l’inganno è dietro l’angolo: bambini e ragazzi minorenni ai quali si raccontano ‘fiabe’ dove i fucili non fanno male ma sono elementi culturali e consentono svago e divertimento!

Sul quotidiano Il Giorno di Brescia dell’11.3.2018 si legge che in una scuola elementare di di Brescia, da qualche settimana i cacciatori fanno lezione in classe. Organizzata dal Consorzio Armaioli portano cani e volatili imbalsamati. Vengono raccontate ‘favole’ che riabilitano il cacciatore in veste di custode della natura e… le mamme ringraziano! (e non è ironia) perché così si valorizza la tradizione. In Valtrompia, terra di fucili e tradizioni venatorie, la caccia è considerata cosa buona e giusta, da imparare sui banchi di scuola.

E hanno già chiamato dalle scuole di Sarezzo, Polaveno, Lodrino per ospitare anch’essi queste lezioni così educative. Come racconta Il Giorno, anche il sindaco di Gardone, Pierangelo Lancelotti, plaude: «Capisco che per chi non vive da queste parti sia un progetto strano. Ma per noi avere a che fare con un fucile è normale”.

‘Normale’ appare anche per la Regione Veneto e la Provincia di Treviso che hanno patrocinato un”iniziativa simile titolata: “Giovani a caccia di esperienze”.

Un genere di esperienza da lasciare sempre e solo a persone maggiorenni, che hanno già raggiunto quella maturità che consenta loro di non confondere un fucile vero con quello dei videogame.

Se anche tu non sei in accordo firma la petizione in questo link:

https://www.change.org/p/no-alle-lezioni-di-caccia-nelle-scuole-miursocial/psf/promote_or_share?share=true

ULTIMO AGGIORNAMENTO:
Una bellissima notizia! Ieri il WWF Italia ieri ha pubblicamente appoggiato l’appello contro l’insegnamento della caccia nella scuole:

Facebook Comments

evidenziatoredelweb

Sono un blogger e non un giornalista...!! BLOGGER, altruista, gentile estroverso e contro ogni forma di male verso i deboli. amo la natura, gli animali e sono contro il nucleare... dimenticavo.."mi piacciono le belle donne" sono sincero perlomeno..

Ti potrebbe interessare anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.