Crea sito

Categoria: agricoltura

0

8 marzo. Lo sai per quale motivo la Mimosa è il simbolo di questa festa?

Le mimose ebbero la meglio sugli anemoni e sui garofani per la loro capacità di fiorire anche in condizioni difficili e a questa caratteristica è associata la capacità di resilienza delle donne e la loro capacità di conquistare i propri diritti

0

Un nuovo virus colpisce pomodori, peperoni e peperoncino.

Un virus emergente distruttivo per i pomodori
I Tobamovirus, un genere a cui appartiene ToBRFV, possono entrare nella pianta attraverso micro-ferite causate dal contatto fisico con qualsiasi vettore che trasporta il virus: piante, mani, strumenti di lavoro, indumenti manipolativi, insetti impollinatori, uccelli o acqua di irrigazione. . Una volta nella pianta, si diffondono da una cellula all’altra e invadono l’intera pianta.

0

Video velocizzato della costruzione del ponte di Rocchetta Nervina

Un video semplicemente fantastico che ha ripreso tutte le fasi della costruzione del nuovo ponte provvisorio che porta a Rocchetta Nervina e che è stato per settimane intere al centro di media e giornali costruito a tempo di record.

0

L’Appennino Ligure era uno dei poli nevosi più importanti a livello italico. Adesso si potrebbe coltivare le margherite tutto l’anno.

Per chi non lo sapesse vi ricordo che, in un tempo non molto lontano, l’Appennino Ligure era uno dei poli nevosi più importanti a livello italico. Ora si potrebbero comodamente coltivare le margherite tutto l’anno. Questo da l’idea della velocità preoccupante con cui sta degenerando il nostro clima…

0

Incredibile..!! Un cinghiale di 168 kg è stato catturato da questo giovane cacciatore in Francia a pochi km dal confine con l’Italia.

Incredibile..!! Un cinghiale di 168 kg è stato catturato da questo giovane cacciatore in Francia a pochi km dal confine con l’Italia.
Il giornale che riporta la notizia, interpreta questa cosa eccezionale..

0

Rossese di Dolceacqua. I suoi cittadini sono il vero segreto.

Ogni anno verso questo periodo, coltivatori e normali cittadini dello splendido borgo di Dolceacqua caratteristico e turistico paesello dell’estremo ponente ligure al confine con la Francia, sono orgogliosamente impegnati alla raccolta delle uve, per produrre un vino pregiato come è il Rossese di Dolceacqua.