Crea sito

Ufficiale: Samsung Galaxy Note 7, può esplodere..!!

Ufficiale: Samsung Galaxy Note 7, può esplodere..!!
Sospese le vendite in tutto il mondo del Samsung Galaxy Note 7, la batteria può esplodere.
Ecco cosa scrive l’INTERNATIONAL BUSINESS TIMES nel suo sito e lancia e conferma l’allarme di questo grave problema.

Un milione di vendite bloccate.

PHOTO CREDIT

Ufficiale: Samsung richiama Galaxy Note 7, la batteria può esplodere: sospese le vendite in tutto il mondo

AGGIORNAMENTO ORE 10.30: È ufficiale: il capo della divisione mobile di Samsung, DJ Koh, ha rivelato i risultati delle indagini sugli incidenti che hanno interessato il nuovo Galaxy Note 7. Esiste un reale problema alla batteria e, per quanto le unità interessate non siano molte (24 unità ogni milione, o meglio una ogni 42.000 a detta della casa sud coreana), Samsung ha sospeso le vendite del phablet in tutto il mondo richiamando le unità spedite.

Il colosso coreano si è già attivato per fornire unità esenti da problemi con un processo di sostituzione che dovrebbe durare, per terminale, due settimane circa. Maggiori dettagli sul richiamo e sulle modalità di accesso saranno rilasciate dalle divisioni di Samsung dei singoli paesi nei prossimi giorni. Ecco la nota ufficiale:

“Samsung si impegna a produrre dispositivi di altissima qualità e ogni rapporto di incidenti da parte dei nostri clienti viene preso seriamente. In risposta ai casi segnalati di recente sul nuovo Galaxy Note 7, abbiamo condotto un’indagine approfondita e trovato un problema alla batteria. Fino al primo settembre ci sono stati 35 casi di incidente segnalati a livello globale e stiamo conducendo un controllo approfondito con i nostri fornitori per identificare eventuali batterie difettose sul mercato.

Tuttavia, poiché la sicurezza dei nostri clienti è una priorità assoluta per Samsung, abbiamo sospeso di vendite del Galaxy Note 7. A chi possiede già un Galaxy Note 7, questo verrà sostituito con uno nuovo nelle prossime settimane. Riconosciamo l’inconveniente sul mercato, ma tutto questo è necessario per continuare a fornire prodotti di altissima qualità. Stiamo lavorando a stretto contatto con i nostri partner per garantire la più efficiente e comoda esperienza di sostituzione”.

————

Il polverone alzato dalle esplosioni delle batterie del Samsung Galaxy Note 7 in Asia potrebbe convincere il produttore coreano ad un maxi richiamo del suo nuovo phablet, in vendita in molti paesi da oggi (ironia della sorte). A rivelarlo è l’agenzia di stampa sud coreana yonhapnews, il richiamo sarebbe una soluzione per impedire la distribuzione di un prodotto pericoloso. Allo stato attuale Samsung ha deciso di interrompere la fornitura a livello globale per eseguire dei controlli di qualità sulle batterie installate.

Controlli che, se confermati i difetti, comprometterebbero definitavemente le vendite del dispositivo che dovrà vedersela anche con l’imminente iPhone 7 Plus, la cui presentazione è programmata per il 7 settembre. Nonostante Samsung SDI, il gruppo del colosso coreano che gestisce l’approviggionamento delle batterie per il terminale, abbia dichiarato che l’esplosioni dipenderebbero solo da pochi dispositivi fallati (0,1% del totale), tutti questi erano dotati di batterie prodotte da Samsung ma assemblate dalla ITM Semiconductor.

CONTINUA A LEGGERE SU…INTERNATIONAL
A scuola di matematica. Algebra. Con espansione online. Per la Scuola mediaSara va alla scuola maternaIl lettore 2.0. Antologia per la Scuola media: 3

Facebook Comments

evidenziatoredelweb

Sono un blogger e non un giornalista...!! BLOGGER, altruista, gentile estroverso e contro ogni forma di male verso i deboli. amo la natura, gli animali e sono contro il nucleare... dimenticavo.."mi piacciono le belle donne" sono sincero perlomeno..

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Vai alla barra degli strumenti